La maledizione dell’innovatore

L’innovazione a volte prende forme strane

Girando nel nord della Thailandia in motorino con Riccardo, abbiamo molto tempo per parlare e confrontarci.

Parlando cosí a caso, uno stacca un attimo dai soliti pensieri e riesce ad analizzare meglio anche sé stesso.
Una cosa che avevo già capito da tempo, ma ho interiorizzato recentemente, è che se da una parte ho il gusto per l’innovazione, dall’altra ho dei gravi limiti nell’esecuzione.
O meglio, nella scalabilità.

Continua a leggere La maledizione dell’innovatore

Un mondo di viaggi finti ti attende

un-mondo-di-viaggi-finti

A me questa cosa nuova di Airbnb fa, a pelle, un po’ rabbrividire:

“Vogliamo che ogni viaggio che fai sia magico. Per cui non devi più seguire le mappe, aspettare in coda, e scattare foto dei soliti posti turistici. Adesso puoi avere accesso a esperienze uniche, case incredibili e preferenze locali: tutto questo da un’unica app.”

Era possibile anche prima, non era facile ma il bello era quello, adesso appena uscirai dal percorso turistico rischierai di trovare turisti.
L’idea di rendere facile prenotare un corso di spada giapponese o la ricerca dei tartufi è bella ma la mia paura è che massificheranno anche quello.
I turisti stavano bene a fare le foto a Piazza San Marco, adesso me li vuoi portare anche nel bacaro che non ha insegne apposta per non farsi scoprire dai turisti?

Continua a leggere Un mondo di viaggi finti ti attende