Low cost intercontinentale

air asia x…e anche questa è fatta: un volo low cost dall’Europa all’Asia.
10616 km coperti con un costo di 0,012 euro al km.
Circa 1,2 euro ogni 100 km.

In realtà il costo é stato superiore:
– 23 euro di Treviso – Londra Stanstead con RyanAir.
– 10 euro spesi all’aeroporto in attesa (cappuccino e internet).

Oltre a 10 euro di bagaglio e 10 euro di cibo a bordo (già compresi nei 130), ci sono gli extra in volo:

– 7 euro di movie player consegnato molto avanti nella serata per non permettere alle batterie di scaricarsi.
– 1 euro di caffè, 1 euro di Milo, 3 euro di sandwich al pollo senza gusto.
– 7 euro (non spesi) di coperta, copri occhi e cuscino gonfiabile per il collo.

In tutto quindi 152 euro per un solo andata.

Il catering non era un granchè: solo una vaschetta col cibo caldo e una bottiglia d’acqua.
Mancava di sale ma il sale non ce l’avevano (per fortuna non c’era Lek che le avrebbe taggate di not polite e sarebbe scesa in cambusa scardinando il bagno a rimediare qualche salsetta).

Anni luce da quei pranzi inutili ma piacevoli delle compagnie di linea, che servono più a rincoglionirti per farti passare il tempo che altro.
E infatti, dopo i 3 minuti che ci ho messo per ingurgitarmi, mi sono annoiato.

I sedili non erano più stretti di quelli soliti ed ero addirittura solo (due sedili), per cui sono riuscito anche a sdraiarmi un pò.

Le hostess sempre carine, giovani, sorridenti e con le forme al posto giusto (sono calcolate per passare bene tra il carrello del cibo e i sedili).
Mi hanno perfino regalato un cerotto (piccola ferita sotto l’unghia).

Responso: ne vale la pena se costa tutto meno di 200 euro per tratta. Se si spende di più conviene una compagnia di linea, sia per il servizio che per la flessibilità sul biglietto.

Adesso sono a Kuala Lumpur con Marco e Laura e a parte qualche assaggio di chai e roti, una notte insonne e qualche ora di internet traballante, non ho vissuto esperienze particolarmente esotiche, per cui vi saluto e cerco di tirar avanti fino a sera senza addormentarmi.

INSERT_MAP

5 pensieri su “Low cost intercontinentale

  1. Immagino che il volo sulla low cost passi più lentamente infatti… Forse sulla via del ritorno prenderò Air Asia se non trovo di meglio (come ho fatto per l’andata) con una compagnia di bandiera spendendo poco più di come hai fatto tu.

    Che aeromobile era? Immagino niente schermi con film o giochini per passare il tempo?

    ps – che culo che hai avuto a viaggiare su due posti su un aereo low cost di quel tipo :-D ma come affollamento generale come stava messo?

  2. Grazie per le info, io sto per prenotare lo stesso volo per il mese di agosto, spenderei meno della meta’ rispetto ad una compagnia di linea. Ho viaggiato con air asia per spostamenti interni, ma avevo qualche dubbio per un volo intercontinentale.
    A presto

  3. ..ho appena preso anche io il volo dell’airasia da londra a kuala lumpur!
    bello portuale il servizio..ma avendo letto il tuo post mi sono premunita di film sull’Ipod, due libri e di panini super farciti del regno unito!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>