Pedalando Verso Est, in bicicletta da Venezia a Mosca

Pedalando verso est, la copertina Gli obiettori di coscienza della Caritas di Treviso avevano una rivista. Credo si chiamasse “Venti di Pace”.
Un giorno scrissi un articolo sull’incontro di Taizé a Vienna e Fausto, come me obiettore, mi fece i complimenti.
Era il 1991.
Poi ci perdemmo un pò di vista, io in giro per l’Europa a lavare piatti, servire tavoli, alla reception di qualche albergo o al lato di qualche autostrada con un cartello in mano, lui impegnato in qualche progetto con profughi o stranieri in terra trevisana.
Non ci eravamo persi in realtà perché vivevamo entrambi sul quel pianeta dove nulla é deciso e tutto é da inventare.
Un pianeta piccolo, dove alla fine ci si ritrova sempre.

Nel 1998 infatti lui si inventò il Venezia-Mosca in bicicletta e mi invitò per dare una mano e scrivere il diario di bordo.
Si era ricordato di quell’articolo.

Partimmo così, Fausto in bici, Denis e io in camper.
Scrivevo su di un portatile mettendo online i report e le foto via telefonino. Leggi tutto “Pedalando Verso Est, in bicicletta da Venezia a Mosca”

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Più informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi