Dei cammelli e delle pere

l’iPad e il pareo sono stati la svolta

Prato 29 Agosto 2012

Quasi sempre basta uscire di casa e le cose iniziano a succedere.
La frase “life start when you leave your comfort zone” é la frase che avrei voluto scrivere io.
Qualche giorno fa l’ho letta e ho provato quella stessa vaga sensazione di delusione che provano i fotografi quando vedono la foto perfetta, quella che riesce ad esprimere in maniera così ovvia un concetto così importante. Ma non l’hai scattata tu.

La foto che non hai scattato perché in quel momento non avevi la macchina fotografica con te oppure ti é mancata la lucidità necessaria.

Come l’altro ieri in Polesine: dopo ore di campi bruciati dalla siccitá sono passato davanti a un distributore, letteralmente circondato da campi di mais ingialliti, tanto da sembrare un’oasi.
Aveva una zona dedicata al lavaggio auto dove delle persone evidenziavano un altro dei tanti bug di un sistema economico che dedica acqua per lavare un mezzo (che tra due giorni sarà di nuovo sporco) ma non ne ha per irrigare migliaia di piante che da mesi crescono in attesa di un raccolto che non si farà mai. Leggi tutto “Dei cammelli e delle pere”

Barca a vela in Croazia

Uva in mare!

La barca é pericolosa.
Passarci troppo tempo ti fa venire il “mal di terra” e poi quando cammini per l’isoletta  di Ilovik al bordo delle sue acque turchesi e trasparenti dopo una cena a base di carne alla griglia cadi nell’acqua del porto e ti sfregi il ginocchio nella notte croata mentre un signore grasso e solo seduto su di una panchina sotto un pino ti guarda e pensa “questi inglesi ubriaconi”.
Il giorno dopo metti ad asciugare le scarpe sul bordo della barca e un’onda causata dalla motovedetta delle polizia che viene a vedere come mai non ci sia nessuno in coperta le fa cadere nel mare profondo 70 metri e tu che cerchi di prenderle finisci in acqua di nuovo e per poco non finisci sotto l’elica e muori una morte eroica.
E’ anche pericolosa perché dopo tre giorni di silenzio, onde, cielo e discorsi sulle classi PHP di Andrea, non sei più abituato alla folla e anche otto tedeschi che ridono nel barcone milionario al tuo fianco ti danno fastidio. Leggi tutto “Barca a vela in Croazia”