Catholic 2.0 – prima parte

Tra le varie minchiate che mi frullano continuamente per la testa c’é una mia personale spiegazione della religione.
Ne ho già scritto dal Perù nel 2004, quando durante giro in bicicletta ho avuto l’illuminazione, ma merita un approfondimento.
Il risultato di tale illuminazione é una metafora secondo me abbastanza potente per spiegare cos’è la religione.
Il bello di questa metafora é che, una volta capita, ti lancia in percorsi di pensiero che non riesci a fermare.

Sembra, almeno secondo me, spiegare molte cose.

Prima di presentarla serve avere chiari alcuni concetti del mondo dei computer.
Mi scuso in anticipo con i freaks della programmazione che saranno subito pronti a correggermi sulle seguenti definizioni. Dico solo che non importa in questo contesto essere precisi, ciò che conta é la chiarezza.
Anzi, và, copio da Wikipedia.

Linguaggio macchina:
“è il linguaggio in cui sono scritti i programmi eseguibili per computer…basato su un alfabeto detto binario perché comprende due soli simboli, generalmente indicati con 0 e 1. i linguaggi macchina di tutti i processori sono basati su un insieme di principi e di concetti analoghi.”
In pratica é il linguaggio universale che tutti i computer capiscono (per i freaks: si, lo so, non esattamente, ma rilassatevi, perché “pur variando nella sintassi specifica, i linguaggi macchina di tutti i processori sono basati su un insieme di principi e di concetti analoghi.”).
Quindi: universale ma incomprensibile. Strana coppia, no? Universale ma non lo capisce quasi nessuno.
Insomma, roba da iniziati.

Sistema Operativo:
“Il compito principale del sistema operativo è quello di permettere all’utente, umano o non, di interagire direttamente con la macchina.”
Qui già ci capiamo meglio. Windows é un sistema operativo.
Il Mac ha un sistema operativo chiamato Os x. Linux é un sistema operativo.
Servono a interagire col computer cliccando su di una finestrella per aprire un documento invece di smanettare 10010010100101101100110110101010101100001110101 .
Oltre a rendere più facili alcune operazioni, ne rende più difficili altre.
Occhio, é un concetto base: ne rende più difficili altre.
Tra il linguaggio macchina e il sistema operativo a finestrelle, c’é un livello intermedio chiamato Interfaccia a Linea di Comando. Pensate ai tipi di Matrix e ai loro schermi verdi e ci siamo capiti.
Chi sa usare la Linea di Comando, non si metterebbe mai ad aprire e chiudere finestre per fare certe operazioni, perché ci metterebbe una vita.

Quindi, in questa introduzione, abbiamo capito che per interagire con la Macchina, ci sono vari modi, ognuno adatto a compiti specifici.
Lo so, non avete idea di cosa siano le cose che si fanno ai livelli più bassi, con Linea di Comando o ancora peggio Linguaggio Macchina, perché non le fate mai, ma un esempio potrebbe essere l’inviare dei comandi a un router remoto….ok…lasciamo stare, tanto non vi serve, giusto?

LA METAFORA

Tutti gli esseri umani hanno un lato spirituale, nel senso non materiale: i pensieri, le emozioni, la sensazione di un’esistenza al di là delle percezioni fisiche.
Il concetto, innato, di Bene e di Male.
Questo aspetto é universale, condiviso da tutti, e compreso da pochi.
Proprio come il linguaggio macchina.
In un certo senso si potrebbe dire che siamo programmati allo stesso modo, con un linguaggio unico.
Il problema nasce quando cerchiamo di interagire col nostro lato spirituale, perché non siamo stati dotati di una conoscenza istintiva che ci permette di rispondere a certe domande.
Perché esiste il male? Cosa c’é dopo la morte? Le classiche domande alle quali, anche se le risposte fossero davvero scritte dentro di noi, non riusciamo a dare soddisfazione.
Perché non siamo in grado di leggerle. Sono scritte in linguaggio macchina.

Il Ruolo della Religione

Gesù sta alla religione come Bill Gates ai computer: ha prodotto un sistema operativo.
A ogni domanda ecco una finestrella cliccabile che fornisce una risposta semplice.

Cosa c’é dopo la morte? Clicca e si apre Resurrection.exe  con tanto di immagini, musica e testi.
Sei stato bravo? Cattivo? Medio? Il programma prevede: Paradiso, Inferno, Purgatorio.
Visualizza Inferno: buio e fiamme, e dolore eterno.
Semplice e potente.

Sbagliato? No. Semplificato. Comprensibile.

Perché mi conviene fare il bene piuttosto che il male?
Risposta semplice: se fai il male, Dio ti fa molto più male.
Sbagliato? No. Semplificato e comprensibile.

E così ecco che la religione (in questo esempio quella cristiana, ma funziona per tutte) fornisce uno strumento di gestione della spiritualità, regalando alle masse un accesso ad essa, così come Windows ha reso possibile la massificazione del PC.
Se non fosse per lui, staremmo ancora con carta e penna (anzi no, saremmo ben più avanti, ma lo vediamo dopo).

In questo c’é un ruolo positivo: come spiegare a un bambino queste cose? Le metafore cristiane sono visualizzabili. Il Bene e il Male diventano visibili nei volti di Gesù e Satana. Che importa non siano i veri volti?

Quindi l’educazione religiosa assomiglia molto all’installazione di un Sistema Operativo.
Esce il computer dalla fabbrica, installi Windows ed é pronto per l’uso.
Nasce un bambino, gli installi Catholic 2.0 ed é già compatibile.

(Continua….)

7 risposte a “Catholic 2.0 – prima parte”

  1. …ta…ta….ta ….ta magnifico …..

    un giorno mi è uscito il fatidico schermo blu di catholic 2.0 ….

    … poi ….

    … l’ ho semplicemente rimosso ….

  2. “Gesù sta alla religione come Bill Gates ai computer”

    ††††…la proporzione con Winzoz di Microzoz ci sta’…..†††††

    …sono in “OSB …Buddhism 3.2 ®”:
    il system delle “4 verita’:”
    1-non si impalla,è stabile
    2-virus inesistenti,
    3-non serve reinstalalre il system ogni 2mesi,
    4-non fa bestemmiare,
    ….insomma,si vive felici e non si ha problemi..
    la “ricerca della felicita’ ” in OSB non sembra poi distante
    😀

    ThaiFell

  3. Te ga rason.
    La religione di per sè è uno strumento x controllare le masse, e le cose “spirituali” buone, quelle che ci permettono di progredire a livello di coscienza universale sono da molti anni, centinaia, che le occultano.
    Siamo parte di un sistema x ceare benessere a dei “pochi” che stan a controllare le redini globali…
    Non credo a tutto cio’ che scrive David Icke, ma dà un po’ di info esatte…

  4. L’ALTRO GIORNO ERO ALLA RINASCENTE CON LA MIA RAGAZZA A PRENDERE UN PROFUMO PUBBLICIZZATO DA UNA DONNA CON 2 GUANCE DA BULLDOZZER GONFIE DI BOTULINO E CHISSA’ COS’ALTRO E MI SI MATERIALIZZA IN TESTA L’IDEA CHE RELIGIONE E PROFUMERIE SI ODIANO….UNA CHE PARLA DI ACCETTAZIONE DELLA VECCHIAIA PERCHE’ E’ NATURALE….L’ALTRA CHE INVOCA IL COMBATTIMENTO DELLA STESSA CON CREME E VARI RIMEDI….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *