Ci siamo inventati un lavoro online? La storia dei nostri primi 44,43 €

la nostra prima commissione

 

Quando Fabrizio ci ha detto “abbiamo avuto la nostra prima affiliazione”, sono immediatamente andato a verificare e ho visto che avevamo in effetti incassato 44,43 €.

Ora non vi posso dire con che sito e per che prenotazione, sia per privacy del cliente che per gli illeggibili Terms& Conditions dei portali che di solito (tipo Google Adsense) ti vietano espressamente di dire quanto guadagni.  Ma non importa.

Quello che é successo é che una persona é venuta in http://social.adormo.com, ha fatto delle domande per una zona dove non abbiamo ancora Esperti, quindi abbiamo risposto e dato dei consigli noi, poi la persona é andata in uno dei siti consigliati e ha prenotato.

Il sito in questione ha guadagnato 170 € di commissione, di cui a noi ha dato una parte, i 44 € appunto.

L’Hotel ha incassato 170 € in meno e il cliente non ha speso nulla in più.
Se fosse andato direttamente all’Hotel probabilmente anzi avrebbe speso di più perché il portale che ha utilizzato garantisce i prezzi più bassi.

In pratica l’Hotel ha ringraziato il portale per aver portato il cliente e il portale ha ringraziato noi per aver portato il cliente.

 

Appena li ho visti ho pensato “We’ve got a business”.
Perché per quanto un’idea possa essere bella, finché non entra qualcosa resta appunto un’idea.

Ora, devo dire per la cronaca che:

  • Questo non vuol dire che sia un business “viable” (non conosco la parola italiana, aiuto!!) e cioé che abbia senso. Potrebbero essere i primi e anche gli ultimi soldi o semplicemente troppo pochi perché ne valga la pena.
  • Il cliente  ha avuto un servizio completamente gratuito.
  • Ciò nonostante, nel Manuale, una regola importantissima é indirizzare i clienti NON dove si guadagna (non tutti i siti pagano commissioni di affiliazione) ma alle soluzioni migliori per il viaggiatore. E infatti proprio in quel caso Fabrizio aveva consigliato anche siti  dove non si guadagna.

 

Considero questi 44,43 € semplicemente come la prova che può funzionare e quindi vale la pena di andare avanti.
Tra l’altro arriva proprio nel momento in cui iniziamo a coinvolgere altri ragazzi e ragazze che vogliono diventare Esperti.

Una bella botta di fiducia.

Grazie, viaggiatore anonimo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Più informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi